Golfo di Orosei: un viaggio da non rimandare

Golfo di Orosei Sardegna

Il Golfo di Orosei è un vero paradiso lungo la costa centro orientale della Sardegna. Indubbiamente una splendida opzione, se siete alla ricerca di bellezze naturali uniche al mondo.

Unicità del Golfo di Orosei

Qui, le alture del Gennargentu si tuffano a picco sul mare cristallino. In in susseguirsi di scogliere e insenature, disposte a forma di ferro di cavallo, il Golfo di Orosei si affaccia sul mare turchese e limpido tipico della Sardegna.

Sardegna

Anche l’entroterra offre paesaggi incontaminati, tutti da scoprire.

Insomma, se avete voglia di una vacanza al mare da sogno, il Golfo di Orosei è la destinazione perfetta. Tra l’altro, qui potrete visitare ogni giorno una spiaggia diversa: Cala Luna, Spiaggia Santa Lucia, Spiaggia di La Caletta, Spiaggia di Sa Enna Sa Chitta, Spiaggi di Osalla, Bidderosa, Cala Ginepro…

Tra poco vi descriveremo le più note tra queste spiagge. Prima però, alcune notizie generali:

  • Il Golfo di Orosei è una destinazione adatta a tutti: famiglie, coppie, single. 
  • Il golfo prende il nome da Orosei, una piccola città in provincia di Nuoro, e il suo litorale offre alla vista tanti diversi paesaggi: è questa la sua principale bellezza.

Cala Gonone Sardegna

Le spiagge del Golfo di Orosei

Le spiagge del Golfo di Orosei sono molto diverse tra loro: dalle spiagge di sabbia finissima, alle spiagge di sassi, fino alle calette di roccia. Insenature di roccia e falesie sono diverse una diversa dall’altra. Ma tutte le spiagge sono accomunate da un mare cristallino in diverse tonalità: azzurro, turchese, verde.

Tra le tante spiagge (alcune delle quali si possono raggiungere soltanto via mare o tramite sentieri) c’è solo l’imbarazzo della scelta; infatti, sono magnifiche da tutti i punti di osservazione: viste dal mare, dal bagnasciuga e dalla prospettiva subacquea. Tra l’altro, gli amanti dello snorkeling da queste parti troveranno immensa soddisfazione.

Nel vedere ogni spiaggia, probabilmente penserete “è questa la migliore!”, ma poi ne vedrete un’altra, e un’altra ancora, e vi dovrete rassegnare.

Soltanto alla fine della vacanza riuscirete a definire quella che più vi ha incantato.

Partendo dalla parte nord del Golfo, e dirigendosi verso sud, vi segnaliamo le spiagge più belle.

Marina di Orosei

La Marina di Orosei si può raggiungere con comodità dal centro abitato: è una spiaggia lunga due chilometri, con sabbia fine mista a conchiglie, spesso battuta dal vento, e quindi amata dai surfisti, e attrezzata con servizi e comfort di ogni genere.

Ideale per praticare immersioni e pesca subacquea, è ornata, alla sue spalle, da una fitta vegetazione di macchia mediterranea.

Cala Gonone Sardegna mare

Cala Osala e Cala Cartoe

Cala Osala ha sabbia dorata, scogliere scure, e una speciale caratteristica: l’azzurro dell’acqua è cangiante, come potrete notare con i vostri occhi.

La spiaggia di Cala Cartoe, con i suoi colori, la vegetazione e la sabbia finissima, è un altro paradiso. Non a caso è stata il set per il remake del film  “Travolti da un insolito destino”, con protagonista Madonna.

Del resto, Il Golfo di Orosei, è noto per le sue spiagge di incredibile bellezza.

Cala Fuili e Cala Gonone

Cala Fuili vi incanterà per il colore del suo mare fin dal vostro arrivo, quando la scorgerete dall’alto della strada.

Non vedrete l’ora di percorrere la scalinata che vi porterà alla spiaggia.

Procedendo ancora verso sud, si giunge nella frazione di Cala Gonone, che vanta la presenza:

  • del vasto complesso nuragico del Nuraghe Mannu
  • e della famosa Grotta del Bue Marinoun luogo affascinante (non soltanto per gli speleologi!), che unisce mare e montagna.

Potete esplorarla in barca (l’escursione dura circa due ore).

mare Sardegna

Qui un tempo si trovava il cosiddetto “Bue Marino”, soprannome dato alla buffa Foca Monaca per il suo verso simile a quello di un bue.

Visitando la grotta, ammirerete stalattiti, stalagmiti e incisioni rupestri. E anche se il suo insolito abitante non si mostra più da tantissimi anni, vi guarderete intorno con curiosità, sperando di scorgere il suo simpatico muso da un momento all’altro.

Sarebbe entusiasmante poter raccontare di aver visto la Foca Monaca!

Cala Luna

Tornando alle spiagge, un’immancabile tappa è quella di Cala Luna, nota per i suoi riflessi e da molti considerata, in assoluto, la spiaggia più bella del Mar Mediterraneo.

Incorniciata dalla vegetazione, ha alle sue spalle un piccolo lago di acqua dolce, sei grotte, e il fondale basso è adatto anche ai bambini.

spiaggia sardegna barche

Potrete raggiungere Cala Luna in barca, partendo:

  • dal porto di Cala Gonone,
  • oppure da Santa Maria Navarrese,
  • La Caletta
  • o Arbatax

Se deciderete invece di avventurarvi a piedi, sappiate che occorreranno alcune ore e dovrete essere appassionati di trekking!

Ma qualsiasi sacrificio sarà ripagato dalla meraviglia di poter vedere questa spiaggia del Golfo di Orosei!

Cala Sisine, Biriola e Mariolu

Cala Sisine è una spiaggia di piccoli ciottoli candidi resi levigati dall’azione millenaria del mare, che regalano all’acqua una trasparenza eccezionale.

Potrete arrivarci anche a cavallo!

La poetica Cala Biriola è sovrastata da un bosco, e Cala Mariolu ha sabbia sottile e bianca, e una mare limpido come il cristallo.

Immergendovi nella sua acqua, abbassate gli occhi e noterete che i vostri piedi si vedono esattamente come se foste all’asciutto.

Cala dei Gabbiani e Goloritzé

Aguglia di Goloritze Cala di Goloritze Golfo di OroseiLa Cala dei Gabbiani, poco distante da Cala Mariolu, è poco frequentata, ma merita di essere vista per i suoi scogli bianchi che creano uno spettacolo unico.

Cala Goloritzè, raggiungibile con un percorso di trekking o via mare, ha un arco calcareo sul mare, fotografato mille e mille volte, e un monolite calcareo alto circa cento metri: l’Aguglia.

Quanto è bella? Basti dire che dal 1955 è “Monumento Nazionale Italiano”.

Inoltre è selvaggia, incontaminata e le sue acque sono più fredde (e quindi tonificanti) di quelle delle altre Cale.

Bisogna prendere coraggio e tuffarsi!

Chi non ci riesce, al suo ritorno a casa rimane con il rimpianto di non averlo fatto.

Per visitare tante Cale in una sola giornata, potrete partecipare ad una delle escursioni organizzate: sarete ospitati – a seconda del vostro budget di spesa in grandi barche, piccoli yacht o lussuosi velieri.

Se preferite gestire la vostra escursione in liberà, andando a caccia degli angoli più incontaminati, potrete invece noleggiare un gommone da guidare senza obbligo di patente nautica.

Il Golfo di Orosei delizierà i vostri occhi e, se lo vorrete, anche il palato: anche un tour alla scoperta della cucina sarda potrebbe essere una fantastica avventura.

Per la prossima vacanza, considerate di far visita al Golfo di Orosei. Di sicuro non ve ne pentirete!

Se cercate altre notizie sulle località da visitare, continuate a consultare il nostro Blog Turismo 🙂

Rating Utenti:
[Total: 15 Average: 5]