Vacanze a Malta: tre siti patrimonio dell’Unesco

Malta

Vacanze a Malta

La Repubblica di Malta è un arcipelago che si trova nel cuore del Mar Mediterraneo, tra la Sicilia, la Tunisia e la Libia.

Le tre isole maggiori (e le uniche abitate) sono quelle di

  • Malta,
  • Gozo
  • e Comino,

e l’arcipelago è detto anche “delle isole Calipsee”. Che nome musicale!

Sembra evocare, di per sé, la vocazione turistica di questa ben  conosciuta destinazione, che vanta la presenza di tante  bellezze naturali ed artistiche.

Sommersa dalla folta vegetazione della macchia mediterranea, resta impressa per

  • i colori sgargianti delle bouganvillee
  • e dei fiori e frutti delle piante di limone.

Le coste sono alte e rocciose, alcune spiagge sabbiose, le acque limpide e, nell’aria si diffonde un dolce profumo di timo, rosmarino, menta e lavanda.

Che meraviglia: basta descrivere Malta con poche parole e viene subito voglia di visitarla, oppure di tornarci!

Malta

Architettura

E riguardo all’architettura?

A Malta troverete

  • tantissime chiese cattoliche, costruite una vicina all’altra,
  • una particolare composizione delle case, sviluppate in verticale e con i tetti piani,
  • vedrete intorno a voi… tanto colore beige del tufo calcareo, anche detto “pietra di Malta”,

e di sicuro non potrete dimenticare i suoi tre siti che appartengono al patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Malta
Malta La Valletta

Uno di questi è la capitale, La Valletta, nata nel 1565-1566.

Città fortificata e centro animato della vivace vita notturna Maltese, permette di divertirsi anche con spettacoli

  • di musica,
  • teatro
  • e opera,

per esempio nel teatro Manoel, il terzo più antico di tutta l’Europa.

Vi è mai capitato di fare un brutto sogno che vi costringeva dentro un labirinto dal quale era difficile uscire?

Allora è giusto farvi sapere che a La Valletta troverete un centro storico labirintico, ma non spaventatevi: vi piacerà e siamo certi che riuscirete a destreggiarvi al suo interno!

Ne apprezzerete il grado di conservazione e potrete ammirare anche dei magnifici monumenti, come

  • la Concattedrale di San Giovanni Battista, che custodisce un prezioso dipinto del Caravaggio,
  • la decollazione di San Giovanni Battista del Caravaggio,
  • e il Palazzo del Gran Maestro.
Malta
Malta: Palazzo del Gran Maestro

Patrimonio dell’Unesco

Il secondo sito patrimonio dell’UNESCO si trova a Paola, a Sud di Malta, ed è l’ipogeo di Hal Saflieni, un monumento preistorico tra i più importanti del mondo.

Questo suggestivo complesso sotterraneo è stato completamente scavato nella roccia, tra il 3600 a.c. e il 2500 a.c., si sviluppa su tre livelli ed era utilizzato come luogo di preghiera e di  sepoltura.

 

Il terzo sito patrimonio dell’Unesco è rappresentato dai templi megalitici di Malta, sette strutture situate sulle isole di Malta e di Gozo.

Una curiosità: inizialmente, nel 1980, il patrimonio comprendeva due soli templi, quelli del complesso di Gigantia, sull’isola di Gozo.

Meritatamente, la nomina venne ampliata nel 1992, e da allora sono stati inclusi altri sei templi distribuiti a Malta.

Se avete abbastanza tempo, potreste visitarli tutti.

Malta

Cenni storici

Gli appassionati di archeologia potranno inoltre visitare il sito di Ghar Dalam, la cosiddetta Caverna Oscura, di epoca neolitica.

Si trova un chilometro a nord della fiorente Birzebbugia e mostra le tracce degli antichi insediamenti umani.

Questa caverna – che nella seconda guerra mondiale è stata utilizzata come deposito per il carburante e come rifugio antiaereo – trasmette una sensazione di “tunnel che inghiotte” strana e molto emozionante.

Tra i santuari di Malta ricordiamo anche la Chiesa di Santa Maria Assunta, chiamata Rotonda di Mosta.

Risale al XIX secolo e vi impressionerà per la sua cupola; pensate che è la nona più grande del mondo.

Una tappa alla città di Medina, la Città Silenziosa e antica capitale, sarà d’obbligo.

Di questo delizioso borgo medievale, attorniato da alte mura, apprezzerete l’aspetto monumentale e potrete perdervi

  • nelle sue botteghe artigiane,
  • nei piccoli negozi,
  • nei ristoranti,

e nella vista di magnifici panorami, dato che la città si trova in un punto molto alto di Malta.

Malta

Gozo e Comino

L’isola di Gozo è un’altra meta da non perdere.

Non lasciatevi scoraggiare dall’indisponibilità di uno scalo aereo!

Potrete raggiungerla in traghetto o con una emozionante traversata in elicottero.

Gozo vi ruberà il cuore soprattutto per le sue bellezze naturali e per il paesaggio.

Ricordate di programmare un’escursione per vedere le acque trasparenti del mare Interno, Inland Sea, a Dwejra.

A seguito del crollo di una caverna, in tempi antichi, si è creato questo suggestivo lago marino che si collega al mare, aperto da un’ampia fenditura nella parete rocciosa.

Potrete esplorarlo all’interno di piccole imbarcazioni.

La capitale di Gozo, Rabat – o Victoria, in inglese – si farà ricordare per la sua Cittadella, una massiccia fortificazione che si arrampica su una rupe e domina tutta l’isola.

 

Se volete collezionare anche altri ricordi di scorci incantevoli, non rinunciate all’Isola di Comino!

E’ la più disabitata e isolata delle tre isole, ma il suo paesaggio è davvero meraviglioso.

Così come lo è la sua Laguna Blu, una piccola baia dall’acqua di un celeste intenso e profondo.

Se avete gli occhi di quel colore, siete fortunati!

Malta

Per divertirsi un po

Chi invece vuole divertirsi al massimo, potrà trascorrere tanto tempo nel distretto di Paceville, il più conosciuto per la vita notturna a Malta.

E ci sarà da divertirsi anche per il palato: l’essere vicina  alla Sicilia e all’Italia e le lunghissime dominazioni straniere del passato hanno fatto sì che tanti dei suoi gustosi sapori richiamino altre terre lontane.

Potrete gustare, per esempio,

  • Pastizzi, sfogliatelle salate ripiene di ricotta e piselli,
  • Timpana, ottimo timballo di pasta al forno con carne,
  • Fenkata, il coniglio maltese,
  • Gbejniet, il formaggio maltese
  • e dolci come Qaghaq tal-ghasel.

La ricerca di sapori vicini a quelli di casa nostra sarà, per il turista italiano, un buon motivo per assaggiare tutto!

E a proposito di buoni motivi, ce n’è un altro per il quale un italiano potrebbe decidere di andare in vacanza a Malta: la comodità della lingua.

Infatti, il paese oggi ha come lingue ufficiali l’inglese e il maltese, ma l’italiano è stato la lingua ufficiale fino al 1934, quindi ancora oggi è molto diffuso.

Malta

Ma allora sarà come fare una vacanza in Italia?

Non esattamente: Malta ha una sua particolare identità, che vi rivelerà e… se decidete di visitarla in macchina, ricordate che vige il sistema di guida inglese, a sinistra!

Se cercate notizie sulle località da visitare, non esitate a consultare Blog Turismo