Cinque Terre. Manarola, il borgo di origine romana

Manarola

Una delle Cinque Terre, che si trova nella riviera ligure di levante, è Manarola.

Si tratta di un borgo di origine romana.

Furono infatti le popolazioni di Volastra, che si spostarono verso il mare alla ricerca di uno sbocco commerciale, a dare origine al centro.

Il nome di Manarola, anche se dall’etimologia ancora oggi poco chiara, sembra derivare dal latino manium arula (piccolo tempio dedicato ai Mani).

 

Edifici storici di Manarola

Oltre all’indiscussa bellezza paesaggistica, Manarola offre a chi la visita, l’opportunità di godere della bellezza di edifici storici.

Il più importante è il castello, che difendeva la città dai pirati, e che si trova nel cuore del paese.

Purtroppo oggi non è più visitabile, in quando è diventato sede di un’abitazione privata.

  • L’Oratorio dei Disciplinati,
  • la torre campanaria e
  • la parrocchiale di San Lorenzo

sono altri edifici importanti da visitare, che si trovano l’uno vicino all’altro, nella piazza centrale di Manarola.

La chiesa, in stile gotico, è decorata con un bellissimo rosone.

Se sei alla ricerca di un luogo da dove godere a pieno della bellezza di Manarola, non devono mancare, nella tua visita al paese

  • un salto a Punta Bonfiglio, che collega la Marina con lo scalo di Palaedo e
  • alla via Belvedere, che permette di avere un affaccio diretto sul mare.

Una piccola curiosità: a Manarola c’è una piazzetta dedicata a Montale, dove compare una targa con su scritti i versi della poesia Riviere.

 

Feste e tragitto

Per chi si troverà a passare da Manarola nel periodo natalizio, è importante sapere che qui, dal 1961, viene allestito il presepe luminoso più grande al mondo.

Presepe che, inserito nella cornice del borgo, assume un fascino da lasciare senza parole.

Un’altra festa paesana è quella del 10 agosto, in occasione della festa patronale di San Lorenzo.

La processione avviene alla sera, con le strade del paese illuminate.

Durante la processione la statua del santo viene portata, con una barca, dal Palaedo fino alla Marina.

Da li poi riparte per tornare nella chiesa di San Lorenzo.

Si arriva a Manarola con il treno e per via marittima.

Ma un modo molto suggestivo per apprezzare fino in fondo le bellezze naturali che offre la zona, è quello di raggiungerla attraverso uno dei percorsi del CAI.

Il sentiero azzurro è quello più ampio ed il più suggestivo.

Nel tratto che collega Riomaggiore a Manarola prende il nome di Via dell’Amore.

Quest’ultimo percorso non era affatto nato come una passeggiata turistica.

Nacque come un luogo dove riporre i materiali esplosivi necessari per la realizzazione della galleria ferroviaria della linea La Spezia-Genova.

Ovviamente è molto difficile scegliere tra le località delle Cinque Terre, ed a volte anche tra tutte le opportunità offerte a chi vuole trascorrere le ferie in un modo decisamente superlativo!

In questo, può esservi utile consultare il Blog Turismo, per trovare la vacanza migliore per voi…

Rating Utenti:
[Total: 2 Average: 5]