Travel Influencer: guadagnare con i post sponsorizzati sul turismo

travel influencer

Oggi, con i viaggi aerei diventati relativamente abbordabili e il fenomeno Airbnb in rapida crescita, i viaggi sono più popolari che mai. Forse, le foto e i post creati dai numerosi travel influencer hanno a che vedere con questo fenomeno?

Una cosa è certa: i travel influencer più popolari guadagnano tanto da potersi permettere di girare il mondo e vivere nel lusso. Sponsorizzano pacchetti turistici, escursioni, attrezzature per viaggiare, ecc. E questo, grazie alla possibilità di interagire nel web e alla loro capacità di ispirare il pubblico con video, foto e reportage mozzafiato.

Anche tu sei un giramondo? Con video, foto e Instagram te la cavi piuttosto bene?

Allora, ecco come puoi diventare anche tu un travel influencer.

1. Lasciati ispirare dai travel influencer più popolari al mondo

Ecco alcuni esempi di travel influencer famosi a cui poterti ispirare. Si tratta dei travel influencer definiti da Forbes come i più popolari al mondo. Sono solo 10, ma i loro follower sommati insieme superano i 17 milioni!

surfer travel influencer

I travel influencer più famosi nel 2017 secondo Forbes:

  • Brain Kelly ha iniziato a 24 anni e in 10 anni ha creato un piccolo impero con base operativa a New York, un team di 20 persone e compensi a 7 cifre!
  • Johnny Jet è uno dei pionieri del travel blogging. Inizialmente aveva mille paure, che poi ha superato brillantemente, tanto che non è più riuscito a smettere di viaggiare. Ha collaborato con brand famosi, come Marriot, Avis, Ritz-Carlton.
  • The Planet D è una società di media che collabora con aziende del calibro di American Express. Ed è nata quando, 10 anni fa, i suoi fondatori (moglie e marito) hanno filmato la loro avventura al Tour d’Afrique, pubblicandola sul loro sito.
  • Damon e Jo sono una coppia di travel influencer. Hanno iniziato senza soldi, ma ora vantano collaborazioni con grandi aziende come MTV e Toyota.
  • Il fotografo Chris Burkard è diventato blogger nel 2009, lavorando per una rivista di surf. Gli sviluppi sono stati tali che, oltre agli innumerevoli viaggi, ha collaborato con Patagonia, Toyota e SwissAir.

sub action cam travel influencer

E ancora:

  • L’avventurosa Kate McCulley ha iniziato come travel blogger mentre frequentava il college ed ora è specializzata in viaggi per sole donne.
  • Louis Cole è un vlogger inglese che ha conquistato il pubblico con originalissime iniziative itineranti. Vanta collaborazioni con Sony, Land Rover e numerosi brand di turismo.
  • Murad e Nataly Osmann sono una coppia russa, divenuta famosa per caso. Nel 2011 Murad ha postato su Instagram una foto dove Nataly lo guidava per mano tra le strade di Barcellona; e l’immagine ha dato origine alla serie #FollowMeTo, diventata virale nel 2012.
  • Kiersten Rich (The Blonde Abroad) è la giovane avvenente travel blogger californiana che ha lasciato il lavoro per girare il mondo. Ad oggi, ha visitato 50 paesi.
  • Eric Stoen aveva sempre viaggiato con la sua famiglia. Ma dopo aver vinto un concorso fotografico ha creato il suo blog e lasciato il lavoro per dedicarsi full time alla sua popolare community TravelBabbo.

sub action cam travel influencer

2. Organizzati e crea un piano d’azione  

Adesso che hai constatato quanto è appassionante e potenzialmente remunerativo il lavoro del travel influencer, scommetto che non vedi l’ora di iniziare.

Ma la strada non è priva di ostacoli. C’è la necessità di un certo budget per comprare l’attrezzatura e finanziare i tuoi viaggi. E poi, occorre trovare i primi clienti.

Quanto all’attrezzatura, idealmente occorrono:

  • Action cam,
  • iPhone o smartphone o camera per foto ad alta risoluzione
  • Computer portatile
  • Programmi per l’editing delle foto e dei video.
  • In più, anche un drone ha la sua utilità, per le riprese aeree
  • E poi, sicuramente non viaggerai da solo. Considera di accantonare un budget anche per le spese di viaggio della tua “troupe”.

Quante spese! Eh sì… ma non starai mica pensando di lasciare l’attuale lavoro. Puoi iniziare nel tempo libero a sviluppare il tuo nuovo (e redditizio) business.

L’ideale è organizzarti e creare un bel piano d’azione. Per prima cosa, accantona il necessario e compra l’attrezzatura più urgente. Ma nel frattempo puoi iniziare a fare foto ed escursioni per creare le prime travel stories su Instagram.

blog turismo travel influencer ragazze spiaggia

Poi, non appena avrai un numero sufficiente di follower, potrai registrarti alle piattaforme per influencer. Ne esistono addirittura alcune dedicate specificamente ai travel influencer.

Ad esempio, controlla Buzz and Go: da qui, puoi essere selezionato per fare viaggi nelle location che richedono pubblicità.

Oppure, opta per piattaforme per influencer come Buzzoole, dove puoi farti trovare dalle aziende interessate.

3. Trova la chiave per far risplendere la tua unicità

Limitandoti a copiare materiali o stili già visti, non potrai davvero emergere.

Infatti, cercando la query “travel influencer” su Google, appaiono oltre 11 milioni di risultati; e cercando “#travelinfluencer” su Instagram, vengono estratti quasi 30mila post. La concorrenza è elevata!

Insomma, per conquistare il tuo spazio come travel influencer devi trovare la chiave per far risplendere la tua unicità.

Ad esempio:

  • programma dei viaggi insoliti,
  • dai uno stile particolare alle tue foto e ai tuoi video,
  • fai storytelling per coinvolgere il pubblico.

travel influencer

Conclusioni

In 3 step, puoi creare il futuro che hai sempre sognato. Però, per riuscire devi crederci e non pensare mai: “Gli altri possono farcela, io no”.

Come hai visto, i travel influencer più famosi al mondo sono persone comuni. Solo, hanno creduto fino infondo alla loro passione per i viaggi. Hanno affrontato imprese difficili per poter condividere le bellezze del mondo con i loro follower. E il pubblico ha ripagato la loro dedizione con lo stesso entusiasmo.

Per nuove di idee su come lavorare viaggiando, continua a seguire Blog Turismo!

Rating Utenti:
[Total: 25 Average: 5]